La leggenda

La leggenda di Romolo e Remo:

Vicino le rive del tevere, in una capanna, abitavano un vecchio pastore e sua moglie; una sera mentre il pastore sedeva stanco sulla porta della capanna udì un fruscio venire dal bosco e laggiù verso il fiume, vide un'ombra scura scivolare fino alla riva... il pastore pensò di andare a vedere cosa fosse e avanzò cauto verso il Tevere. Ai piedi di un albero vi era una fiera lupa enorme sdraiata su un fianco e due bambini che si nutrivano del suo latte. Il pastore credeva di sognare e si ritirò pian piano, tornando alla capanna dove raccontò tutto alla moglie. Andarono verso il fiume e presero con loro i due trovatelli e li portarono nella capanna dove crebbero e divennero grandi e forti con il nome di Romolo e Remo. Un giorno, Romolo e Remo si recarono sulla riva del fiume dove decisero di fondare una grande e gloriosa città. La città, nel 753 avanti Cristo, prese il nome di Roma.